La sceneggiatura delle scelte concrete

I saggi qui raccolti nascono nel seminario “Linee di Ricerca” tenuto dal professor Antonino Saggio, che si è svolto nell’ambito del corso di Dottorato in Architettura – Teorie Progetto di “Sapienza”, Università di Roma. Dieci dottorandi (Matteo Baldissima, Giulia Cervini, Micaela Didomenicantonio, Massimiliano Modena, Giulia Perugi, Samuel Quagliotto, Elisa Romano, Alessandro Zilio e i due curatori Valerio Perna e Gabriele Stancato) affrontano la scrittura di architettura in funzione delle scelte morfogenetiche del progetto, allo scopo di divulgare metodi e processi di alcuni importanti architetti (Louis Kahn, Herzog & De Meuron, Steven Holl, Sverre Fehn, Mies van der Rohe e Makoto Sei Watanabe) attraverso le loro opere significative in un arco temporale di quasi novanta anni, dai primi anni Venti del Novecento fino ai più recenti esperimenti dell’information technology in architettura.

Il titolo “Sceneggiatura delle scelte concrete” sintetizza la necessità di una scrittura pertinente allo sviluppo delle modalità specifiche del pensiero progettuale, giusto che scritture letterarie o storico filologiche. Il libro pertanto vuole fornire un contributo all’ambito dell’insegnamento della Progettazione architettonica e urbana e allo stesso tempo contrastare l’affermarsi, nell’era dei social, di una scrittura leggera, giornalistica, lontana dalla serietà e dalla stessa passione che il lavoro nel progetto di architettura richiede. Scopo ultimo del volume è fornire “dei veri e propri dispositivi sintetici” per la comprensione e la trasmissione delle scelte strutturanti del progetto di architettura.

Acquista ora su:

copertina_definitivasceneggiatureweb

Annunci